mail unicampaniaunicampania webcerca

    Federico SCARANO

    Insegnamento di STORIA DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI POLITICO-CULTURALI

    Corso di laurea in CONSERVAZIONE DEI BENI CULTURALI

    SSD: SPS/06

    CFU: 6,00

    ORE PER UNITÀ DIDATTICA: 30,00

    Periodo di Erogazione: Secondo Semestre

    Italiano

    Lingua di insegnamento

    Italiano

    Contenuti

    La Storia delle relazioni internazionali politico- culturali dal 1814 ad oggi con articolare riferimento all'Italia

    Testi di riferimento

    1)Storia della politica internazionale nell’età contemporanea, Bologna, Il Mulino, 2006 da pagina 71 a pagina 463.
    2)Lorenzo Medici, Dalla propaganda alla cooperazione. La diplomazia culturale italiana nel secondo dopoguerra (1944-1950), Padova, Cedam, 2009.

    Obiettivi formativi

    1. Conoscenza e comprensione:
    Arrivare alla conoscenza della materia, almeno in linea generale, e
    comprendere l’evoluzione della storia delle relazioni internazionali politico-culturali dal 1815 ad oggi con particolare riferimento all’Italia
    2. Capacità di applicare conoscenza e comprensione:
    Acquisire le abilità avanzate richieste dalla disciplina, in particolare
    dimostrando la padronanza delle conoscenze e dei metodi necessari per
    analizzare correttamente e saper presentare efficacemente aspetti
    generali ed anche problemi complessi della disciplina. Acquisire l’uso degli strumenti di base necessari per una efficace e corretta
    impostazione dell’apprendimento e dell’indagine storica (manuale, saggi,
    cartine di geografia storica, documenti, and documentari).
    3. Autonomia di giudizio:
    Acquisire gli strumenti necessari per misurarsi con la storiografia e il
    dibattito della storia delle relazioni internazionali e per capire e seguire
    con autonomia di giudizio e senso critico la complessa situazione della
    politica internazionale del mondo di oggi.
    4. Abilità comunicative:
    Saper esporre con chiarezza e padronanza di linguaggio le conoscenze
    apprese e le problematiche relative alla disciplina a interlocutori
    specialisti e non specialisti.
    5. Capacità di apprendimento:
    Acquisire capacità di apprendimento che facilitino il prosieguo degli studi
    affinando lo spirito critico, la capacità di studiare anche in maniera
    autonoma e riconoscere analogie e differenze tra fatti ed eventi nella
    storia delle relazioni internazionali politico-culturali dal 1815 ad oggi con articolar riferimento all'Italia

    Prerequisiti

    Interesse per la storia, per la politica internazionale e conoscenza dei
    lineamenti generali della storia contemporanea

    Metodologie didattiche

    Lezioni frontali, ci si avvarrà anche dell’uso di strumenti audiovisivi:
    saranno diffuse immagini e documentari con interventi di storici e di
    testimoni dell’epoca, partecipazione a convegni e conferenze.

    Metodi di valutazione

    1. Modalità di esame:
    La valutazione degli studenti si basa sull'applicazione di processi di
    valutazione orale che riflettono il livello di conseguimento dei contenuti
    del corso e l'adempimento dei requisiti del corso.
    2.Criteri di valutazione:
    Il livello del rendimento e delle prestazioni complessive degli studenti
    viene assegnato secondo una scala numerica e considera i seguenti
    criteri:
    - Inferiore al voto di 18/30: Mancato superamento dell’esame: il candidato
    non raggiunge alcun obiettivo formativo;
    - Da 18 a 20: Livello appena sufficiente. Il candidato raggiunge solo i
    risultati previsti al punto “conoscenza e capacità di comprensione”;
    - Da 21 a 23: Livello pienamente sufficiente. Il candidato raggiunge, in
    particolare, i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e
    capacità di comprensione” e “applicazione di conoscenza e capacità di
    comprensione”;
    - Da 24 a 26: Livello buono. Il candidato raggiunge i risultati di
    apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di
    comprensione”, “conoscenza e capacità di comprensione applicate” e
    “autonomia di giudizio”;
    - Da 27 a 29: Livello molto buono. Il candidato raggiunge i risultati di
    apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di
    comprensione”, “conoscenza e capacità di comprensione applicate”,
    “autonomia di giudizio” e “abilità comunicative”
    - 30: Livello elevato. Il candidato raggiunge pienamente i risultati di
    apprendimento previsti in tutti i punti
    - 30 e lode: Livello eccellente. Il candidato raggiunge in maniera
    eccellente i risultati di apprendimento previsti in tutti i punti.
    3.Commissione d'esame:
    Professori Federico Scarano, Luigi Loreto, Gabriele Esposito, Giuseppe Angelone

    Altre informazioni

    Chi segue le lezioni può mettersi d’accordo con il docente per altri testi di studio. Saranno distribuite cartine geografiche storiche e altro
    materiale utile come testi di trattati internazionali o brevi scritti dei
    protagonisti

    Programma del corso

    Le lezioni verteranno sui seguenti argomenti:L’Europa del 1815. Gli Stati italiani e la difficile strada verso l’unità italiana. La nascita del regno d’Italia. L’influenza culturale britannica e francese. La nascita della Germania unita e la sua influenza culturale e scientifica. Il sistema di alleanze tra gli Stati Europei nel XIX secolo. L’adesione dell’Italia all’Alleanza austro-tedesca e la Triplice Alleanza. Le relazioni culturali tedesco-italiane fino alla I Guerra Mondiale. La Prima Guerra Mondiale, il contrastato intervento dell’Italia, quello decisivo degli Stati Uniti e il suo modello politico-culturale. Il crollo dei 4 imperi e della vecchia Europa. La nascita dell’Urss e il suo modello. L’Europa dei Trattati di pace. L’Italia vincitrice, m insoddisfatta. La politica estera del fascismo e la sua politica di relazioni culturali internazionali. L’avvento del
    nazismo in Germania e la sua politica estera. La Seconda Guerra Mondiale. La Shoah. La vittoria dell’Urss e degli| Stati Uniti. La nuova Italia Repubblicana e la sua politica estera. L’adesione all’Occidente e al progetto d’integrazione europea. La divisione in due blocchi contrapposti del mondo, dell’Europa e del mondo. La Guerra fredda. L’influenza culturale americana e quella sovietica. La politica di relazioni culturali internazionali dell’Italia. La distensione. Il riacutizzarsi della Guerra Fredda. L’avvento di Gorbaciov in Urss. La fine della Guerra Fredda, la riunificazione della Germania e il crollo dei regimi comunisti. La dissoluzione dell’Urss e il predominio degli Stati Uniti. La creazione dell’Unione Monetaria Europea e dell’Unione Europea. Il mondo multipolare e multiculturale.

    English

    Teaching language

    Italian

    Contents

    History of international political-cultural international relations from 1815 to the present events with particular reference to Italy

    Textbook and course materials

    1)Storia della politica internazionale nell’età contemporanea, Bologna, Il Mulino, 2006 da pagina 71 a pagina 463.
    2)Lorenzo Medici, Dalla propaganda alla cooperazione. La diplomazia culturale italiana nel secondo dopoguerra (1944-1950), Padova, Cedam, 2009.

    Course objectives

    1. Knowledge and understanding: Get to know the subject, at least in
    general, and to understand evolution of the history of international political-cultural international relations from 1815 to the present events with particular reference to Italy
    2. Application of knowledge and understanding:
    To acquire the advanced skills required by the discipline, in particular by
    attesting to master the knowledge and methods needed to correctly
    analyze and to effectively present general aspects and also complex
    issues pertinent to it. To acquire the use of the basic tools necessary for
    an effective and correct setting of the historical learning and
    investigation (textbook, essays, maps of Historical Geography, thematic
    papers, documents, and documentaries)
    3. Autonomy of judgment:
    Acquire the necessary tools both to confront oneself with the
    historiography and the debate in the history of political-cultural international relations and to understand and follow with judgment and critical sense the complex situation of the international politics in today's world.
    4. Communication skills:
    Being able to explain the acquired knowledge and the issues related to
    the discipline with clarity and mastery of language to both a specialist
    and a non-specialist audience.
    5. Learning skills:
    To acquire learning skills that facilitate the continuation of studies,
    refining the critical spirit, the ability to study independently and recognize
    similarities and differences between facts and events in the history of the political-cultural international relations from 1815 to the present events with particular reference to Italy.

    Prerequisites

    Interest in History, in International Politics and knowledge of the general
    outlines of Contemporary History

    Teaching methods

    Lectures; the students will also take advantage of the use of audiovisual
    tools: widespread images and documentaries with participation by
    historians and witnesses; student attendance at conferences and
    seminars

    Evaluation methods

    1. Course Exam description Student evaluation is based on the
    application of oral assessment processes which reflect the level of course
    content attainment and the fulfillment of course requirements.
    2. Assessment Criteria
    The level of overall student achievement and performance is assigned
    according to a numerical scale and considers the following criteria:
    Below 18/30 mark: Fail. The student has not successfully achieved any of
    the course objectives;
    - From 18 to 20: Fair achievement level. The student has only partially
    reached course objectives; the learning outcomes are narrowly aligned
    with the category of "knowledge and understanding";
    - From 21 to 23: Sufficient achievement level. The student has acceptably
    reached course objectives; the learning outcomes are aligned with the
    categories of "knowledge and understanding" and "application of
    knowledge and understanding";
    - 24 to 26: Good achievement level. The student has effectively reached
    course objectives; the learning outcomes are aligned with the categories
    of "knowledge and understanding", "application of knowledge and
    understanding" and "autonomy of judgement";
    - From 27 to 29: Very good achievement level. The student has
    successively reached course objectives; the learning outcomes are fully
    aligned with the categories of "knowledge and understanding",
    "application of knowledge and understanding", "autonomy of judgement"
    and "communication skills" ;
    - 30: Excellent achievement level. The student’s excellent performance
    has resulted in the full achievement of course objectives; the learning
    outcomes are aligned with all the categories;
    - 30 cum laude: Outstanding achievement level. The student excels in the
    discipline, thus fully reaching all course objectives and mastering
    expected learning outcomes within all categories.
    3. Exam Commission:
    Professors: Federico Scarano, Luigi Loreto, Gabriele Esposito, Giuseppe Angelone

    Other information

    Students who follow the lessons can still agree with the professor for
    alternative texts. Historical Geography maps and other useful material will
    be distributed such as texts of international treaties or short writings by
    protagonists

    Course Syllabus

    The lessons will cover the following topics:Europe in 1815. The Italian states and the difficult way to Italian unity. The birth of the kingdom of Italy. British and French cultural influence. The birth of united Germany and its cultural and scientific influence. The system of alliances between European states in the 19th century. Italy's accession to the Austro-German Alliance and the Triple Alliance. German-Italian cultural relations up to World War I. The First World War, the contrasted intervention of Italy, the decisive one of the United States and its political-cultural model. The collapse of the 4 empires and of old Europe. The birth of the USSR and its model. Europe of peace treaties. Winning Italy, but unsatisfied. The foreign policy of fascism and its international cultural relations policy. The rise of
    Nazism in Germany and its foreign policy. The Second World War. The Shoah. The victory of the USSR and of the United States. The new Republican Italy and its foreign policy. The european integration project. The division into two opposing blocks of the world, of Europe and of Germany. The Cold War. American and Soviet cultural influence. Italy's international cultural relations policy. The détente. The return of the Cold War. The advent of Gorbachev in the USSR. The end of the Cold War, the reunification of Germany and the collapse of the communist regimes. The dissolution of the USSR and the dominance of the United States. The creation of the European Monetary Union and of the European Union. The multipolar and multicultural world.

    facebook logoinstagram buttonyoutube logotype