mail unicampaniaunicampania webcerca

    Francesco SIELO

    Insegnamento di CINEMA E CULTURA VISUALE

    Corso di laurea in LETTERE

    SSD: L-ART/06

    CFU: 6,00

    ORE PER UNITÀ DIDATTICA: 30,00

    Periodo di Erogazione: Secondo Semestre

    Italiano

    Lingua di insegnamento

    Italiano

    Contenuti

    Il modo fantastico nel cinema: fantascienza, fantasy, distopia

    Testi di riferimento

    1) Antonio Costa, Saper vedere il cinema, Milano, Bompiani, 2011
    2) Alberto Trobia (a cura di), Sociologia del cinema fantastico, Torino, Edizioni Kaplan, 2008 (disponibile in Open Access: https://books.openedition.org/edizionikaplan/550?lang=it )
    3) Giacomo Manzoli, Cinema e letteratura, Roma, Carocci, 2003
    4) materiali aggiuntivi e saggi critici messi a disposizione dal docente
    5) film e materiali audiovisivi messi a disposizione dal docente

    I non frequentanti devono contattare il docente per un programma integrativo.

    Obiettivi formativi

    Sulla base dei descrittori di Dublino:
    1) Conoscenza approfondita e comprensione delle opere cinematografiche oggetto del corso. Conoscenza delle nozioni basilari di storia del cinema e comprensione essenziale delle principali teorie di critica cinematografica.
    2) Competenza nell’analisi dell’opera cinematografica, in riferimento alle scelte tecniche, linguistiche e narratologiche, attraverso l’uso di adeguati strumenti critici.
    3) Capacità nell’interpretazione, raffronto, collegamento e distinzione degli elementi filmici ed extrafilmici, nell’ottica di un autonomo processo di apprendimento e ricerca ermeneutica.
    4) Abilità comunicative nell’esposizione, con chiarezza e proprietà di linguaggio, degli argomenti inerenti alla disciplina.

    Prerequisiti

    Conoscenza scolastica della storia contemporanea.

    Metodologie didattiche

    Lezioni frontali (visione e commento di film e materiali audiovisivi; approfondimenti storico-critici). Il docente si riserva durante il corso la possibilità di predisporre ore di esercitazione e di partecipazione a seminari.
    La frequenza è obbligatoria. Coloro che non possono frequentare devono contattare il docente per un programma integrativo.

    Metodi di valutazione

    1. Descrizione dell’esame: Prova orale. La valutazione avverrà sulla base della coerenza delle risposte, tenuto conto della completezza delle conoscenze specifiche del candidato in relazione agli obiettivi formativi, e sulla base della correttezza linguistica e della struttura logica dell’esposizione. Durante la prova orale e l’eventuale prova scritta intercorso non è consentito utilizzare dizionari, materiali didattici, dispositivi digitali e simili.

    2. Criteri di valutazione: Il voto è attribuito in trentesimi in base alla seguente griglia:
    - mancato superamento dell’esame: il candidato non raggiunge alcun obiettivo formativo;
    - da 18 a 20: Livello appena sufficiente. Il candidato raggiunge solo parzialmente i risultati previsti al punto 1; le abilità del punto 4 sono appena sufficienti.
    - da 21 a 23: Livello sufficiente. Il candidato raggiunge i risultati di apprendimento previsti ai punti 1 e, solo parzialmente, 2; le abilità del punto 4 sono sufficienti.
    - da 24 a 26: Livello buono. Il candidato raggiunge i risultati di apprendimento previsti ai punti 1, 2 e, solo parzialmente, 3; le abilità del punto 4 sono buone.
    - da 27 a 29: Livello molto buono. Il candidato raggiunge i risultati di apprendimento previsti in tutti i punti, in misura diversa.
    - 30: Livello elevato. Il candidato raggiunge pienamente i risultati di apprendimento previsti in tutti i punti
    - 30 e lode: Livello eccellente. Il candidato raggiunge in maniera eccellente i risultati di apprendimento previsti in tutti i punti.

    3. Commissione d’esame
    Francesco Sielo (presidente)
    Elena Porciani (membro effettivo)
    Daniela Carmosino (membro effettivo)

    Altre informazioni

    L'elenco completo e dettagliato degli argomenti da studiare, dei materiali aggiuntivi e dei saggi critici sarà disponibile sulla pagina del docente, nella sezione Materiale didattico, insieme all'elenco completo dei film e materiali audiovisivi necessari alla preparazione dell'esame.

    Programma del corso

    Il corso intende offrire una presentazione del cinema non realistico, in tre dei suoi generi fondamentali (fantascientifico, fantasy e apocalittico-distopico), analizzando le connessioni con la cultura visuale di massa e con l’industria culturale, anche sotto il profilo storico-politico.
    Attraverso il tema scelto il corso approfondirà inoltre il rapporto tra cinema e letteratura, così come tra cinema e altri media, nel tentativo di delineare una definizione di cultura visuale.

    English

    Teaching language

    Italian

    Contents

    The fantastic mode in cinema: science fiction, fantasy, dystopia

    Textbook and course materials

    1) Antonio Costa, Saper vedere il cinema, Milano, Bompiani, 2011
    2) Alberto Trobia (a cura di), Sociologia del cinema fantastico, Torino, Edizioni Kaplan, 2008 (disponibile in Open Access: https://books.openedition.org/edizionikaplan/550?lang=it )
    3) Giacomo Manzoli, Cinema e letteratura, Roma, Carocci, 2003
    4) additional materials and critical essays
    5) films and audiovisual materials

    The students who cannot attend the course must contact the professor

    Course objectives

    According to the Dublin Descriptors:
    In-depth knowledge and understanding of the cinematographic works covered by the course. Knowledge of the basic notions of film history and essential understanding of the main theories of film criticism.
    2) Expertise in the analysis of movies, with reference to technical, linguistic and narratological choices, through the use of appropriate critical tools.
    3) Ability in the interpretation, comparison, connection and distinction of filmic and extra-film elements, with a view to an autonomous process of learning and hermeneutic research.
    4) Communication skills in the presentation, with clarity and properties of language, of the subjects related to the discipline.

    Prerequisites

    Scholastic knowledge of contemporary history.

    Teaching methods

    Lectures (viewing and commentary on movies and audiovisual materials; historical-critical insights). The professor may also arrange training sections and students’ participation in seminars.
    Attendance is mandatory. Students who cannot attend the course must contact the professor for an additional program.

    Evaluation methods

    1. Course Exam description
    Oral exam. Student evaluation is based on the application of oral assessment processes which reflect the level of course content attainment and the fulfillment of course requirements.
    During the oral exam the use of dictionaries, teaching material and digital devices is not allowed.

    2. Assessment Criteria

    The level of overall student achievement and performance is assigned according to a numerical scale and considers the following criteria:

    - From 18 to 20: Fair achievement level. The student has only partially reached course objectives.
    - From 21 to 23: Sufficient achievement level. The student has acceptably reached course objectives.
    - 24 to 26: Good achievement level. The student has effectively reached course objectives.
    - From 27 to 29: Very good achievement level. The student has successively reached course objectives.
    - 30: Excellent achievement level. The student’s excellent performance has resulted in the full achievement of course objectives; the learning outcomes are aligned with all the categories.
    - 30 cum laude: Outstanding achievement level. The student excels in the discipline, thus fully reaching all course objectives and mastering expected learning outcomes within all categories.

    3. Exam Commission
    Francesco Sielo (presidente)
    Elena Porciani (membro effettivo)
    Daniela Carmosino (membro effettivo)

    Other information

    The complete list of topics, essays and movies will be available on the ‘Teaching material’ platform (link from the course professor’s page in the DiLBeC site).

    Course Syllabus

    The course aims to offer a presentation of unrealistic cinema, in three of its fundamental genres (science fiction, fantasy and dystopia), analyzing the connections with mass visual culture and with the cultural industry, also from a historical-political point of view.
    Through the chosen theme, the course will also deepen the relationship between cinema and literature, as well as between cinema and other media, in an attempt to outline a definition of visual culture.

    facebook logoinstagram buttonyoutube logotype